cerca

Tempi bui di ritorno

21 Marzo 2012 alle 07:30

Con Lei, Direttore, molti sono rimasti in piedi mentre ricordava i fatti di Tolosa, sia per coscienzioso e sentito rispetto che, se posso, per stupore. Credo che stiamo vivendo un triste e terribile ritorno di varie forme di dittatura: da quella finanziaria, alla religiosa fondamentalista, a quella propedeutica a quei movimenti che fecero vivere nele terrore, senza che sia venuto mai meno, il Popolo Ebraico. Il triste è che sia sotto l'aspetto politico che religioso e non meno etnico, ogni "gruppo sociale" è ad alto rischio, siccome tutti hanno un nemico. Passano i millenni ma l'Uomo, come ho già scritto tempo fa, non ha posato la clava ed è convinto, nella sua arroganza, presunzione e pochezza che le sue e solo le sue teorie o di un determinato gruppo, siano quelle giuste, politicamente o nel rispetto del "dio" di riferimento. Credo che i vari estremisti non considerino i numeri siccome uno od almeno uno, su questo Povero Pianeta, che non la pensa come Lui, che naturalmente è "perfetto...", ci sarà. Chissà quali crisi isteriche al solo ppensiero che un acerrimo nemico sia sopravvissuto. Questo è il ragionamento, almeno tentato, per far capire a me stesso dove vogliono arrivare tutti i fondamentalisti, gli estremisti, coloro che non hanno compreso che la Terra, in fondo, non è poi così grande e se ci scanniamo vicendevolemnte, diventerà assai stretta. Ma, d'altro canto, se abbiamo avuto bisogno di un Super Governatore dai poteri di curatore fallimentare, per far raggiungere acordi che, con un minimo di astuzia politica, avrebbero potuto raggiungere prima gli "eletti", dove vogliamo andare?! Con l'auspicio che non crollino prima, sotto i ponti, naturalmente...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi