cerca

Riforma del Lavoro

21 Marzo 2012 alle 21:13

Lo scorrere senza effetti pratici dei tempi della trattativa e di promulgazione della Legge di Riforma del Lavoro è deleteria, penalizza la ripresa e non favorisce l'occupazione. Nelle more delle decisioni le aziende stanno ferme e rimandano anche le assunzioni necessarie. Non assumeranno quasi nessuno sino a quando la normativa non sarà chiara e definita. Quindi, senza decreto, per almeno altri 4 mesi, tra legge, circolari interpretative, ecc. Nel frattempo tutto si fermerà per le ferie, se va bene si partirà a settembre; d'altra parte da noi settembre è l'inizio dell'anno produttivo. Nel frattempo USA, Cina, Corea, Giappone, India, Brasile & C. hanno altri tempi di virata e ci hanno ulteriormente distanziato nel piazzare i loro prodotti sui mercati mondiali e guardandosi indietro ridacchiano sui nostri penosi riti sindacali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi