cerca

Le conseguenze dell'amore

16 Marzo 2012 alle 16:30

E vediamole un po’ meglio, queste benedette “conseguenze dell’amore”. Se ci si riferisce alla costruzione di un sodalizio stabile, socialmente apprezzabile e costitutivo delle naturali ed universali modalità di perpetuazione, sviluppo, mantenimento ed educazione delle generazioni che costituiscono nel tempo la comune umana, allora stiamo parlando delle “responsabilità” dell’amore. Una cosuccia da niente, impressa nella natura dell’uomo da sempre e per sempre. Se ci riferisce invece alla costruzione di un sodalizio “affettivo” quale che sia, revocabile ad nutum, sorta di Associazione Temporanea di Individualità “innamorate”, allora stiamo parlando di qualcosa che non è costitutiva di nulla di socialmente apprezzabile che non sia la reciproca soddisfazione del proprio piacere. Il che è molto romantico ma inizia e finisce nel micro universo dei due… innamorati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi