cerca

Il partigiano

15 Marzo 2012 alle 10:00

Prima di tutto solidarietà a G.Ferrara querelato dal pm Ingroia, definitosi “partigiano della costituzione”. In Italia c’è la moda, il ritorno dei neopartigiani, nell’ambito del giornalismo, vedi Santoro e per ultimo, appunto Ingroia. La cosa sarebbe come minimo ridicola, se non fosse tragicomica. In un altro Paese, più serio dal punto di visto giuridico, un magistrato come il suddetto sarebbe stato censurato, se non oggetto di provvedimenti disciplinari riguardo il caso Dell’Utri. Il paradosso è che chi si ritiene paladino della costituzione è il primo a calpestarla con il suo comportamento. Evidentemente, l’ideologia, il pregiudizio soverchiano l’uomo e il suo operato, non c’è nulla da fare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi