cerca

Giustizia

12 Marzo 2012 alle 14:30

La sentenza della Cassazione – naturalmente da leggere – sul caso Dell’Utri è un successo o un “insuccesso” della Giustizia. Come qualcuno certamente dirà. Bella domanda. Certo che, in un caso o nell’altro, sedici anni sono francamente tanti. E non è finita. Chi ne risponderà, e soprattutto “come”, questa è la domanda da porre nella sempre promessa (o minacciata) riforma della Giustizia, mai finora realizzata e nemmeno seriamente tentata. Certamente, non è possibile dire al cittadino qualunque e chiunque egli sia, una frase come “è stato un errore, abbi pazienza”. Se mai lo si dirà. A Pistoia c’è tuttora una via denominata “Via abbi pazienza” si dice in memoria di un tragico errore dei sicari mandati dai Signori dell’epoca (1400 presso a poco) che accorgendosi di avere pugnalato la persona sbagliata dissero al morente stupito, “non eri tu...abbi pazienza”. Intollerabile è che ancora continuiamo a dire a chi ha visto la sua vita distrutta per sedici anni, talvolta anche di più, questo farisaico ma tragico “abbi pazienza”. Non è tanto questione di responsabilità dei giudici… ma certo un po’ aiuterebbe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi