cerca

Nella buona e cattiva sorte

9 Marzo 2012 alle 19:00

La riflessione di oggi ci riporta agli inizi del sodalizio europeo ed allo spirito con il quale è stato realizzato. Nei trattati internazionali, le parti contraenti, come nei matrimoni, si impegnano con reciproci obblighi nella buona e cattiva sorte. Nel corso degli anni, i vari accordi europei sembrano però enfatizzare solo la buona sorte, probabilmente perché risalenti al periodo del dopoguerra, momento storico che lasciava intuire una nuova e duratura età della sicurezza, del progresso, della fine delle divisioni: in altre parole del benessere. La conseguenza di questa visone generale è quella che ci si è trascurati di approfondire la parte relativa alla “cattiva sorte”. Certo non possiamo incolpare gli autori dei trattati di un pensiero positivo, di una sorta di sogno collettivo dove tutto avrebbe dovuto funzionare. Del resto la “globalizzazione” non era parola d’uso comune… Ma questa tendenza, quella di non percepire a fondo ed in maniera significativa il senso della cattiva sorte non ha indotto a prevedere in tutti questi anni regole, anche solo prudenziali, che potessero evitare la degenerazione della finanza privata, sui duplici ruoli delle banche, che da una parte raccolgono i risparmi dei privati, dall’altra agiscono come banche d’affari, sulle bolle immobiliari e altri vari disastri. L’evidenza di tutto ciò è proprio nella crisi che stiamo vivendo e, al di là delle divergenti opinioni in merito alla bontà del nuovo Trattato di stabilità, la forma mentis con la quale è stato concepito sembra – ancora una volta – non considerare la cattiva sorte dell’economia reale! I solidi e profondi legami di un matrimonio si mettono alla prova nella cattiva sorte: purtroppo molti finiscono con il divorzio! P.S.: Nel seguito di un famoso film degli anni ‘90, Wall Street, il narratore definisce la follia “ripetere la stessa azione più volte aspettandosi effetti differenti”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi