cerca

Primarie e secondarie (o di condominio)

8 Marzo 2012 alle 18:45

Condivido la proposta riformativa di Cerasa che, mi pare, prevede lo svolgimento delle primarie Pd con una specie di doppio-turno. Con un’aggiunta: che almeno al primo turno (primarie di partito, stile Usa) la partecipazione, attiva e passiva, sia riservata ai soli iscritti al partito. Altrimenti, cosa vale e a che serve avere una tessera di partito? Semmai penserei anche ad una iscrizione aggiunta, da simpatizzante, a mò di semplice adesione ideale, anche finanziariamente meno impegnativa. Perché, diceva bene il sen. Marini, fatte così come adesso rischiano di diventare una barzelletta; è “come se dovendo eleggere l’amministratore del mio condominio ammettessi a votare, più o meno gratis, anche quelli del condominio di fronte”. O il primo che passa di lì. O di qua, per l’occasione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi