cerca

Marò e imbelli

7 Marzo 2012 alle 12:00

A parte il fatto, che se fosse successo ad un’altra nazione civile, col cavolo che avrebbero fatto invertire la rotta per consegnare i soldati che avevano difeso la nave ai protettori delle basi pirata, in un paese serio avrebbero già rimosso e destituito con ingnominia l’intero consolato, invece niente, anzi c’è pure chi ha aperto, nascosto dal dito dell’atto dovuto, un fascicolo per omicidio volontario a carico dei marò. D’altra parte siamo o non siamo il paese che anziché processare e condannare i devastatori di Genova, ha processato, e soprattutto condannato, le forze dell’ordine? A questo punto, anziché i militari, a protezione delle navi, ci si potrebbe mandare la Anm, sicuro che con pirati e magistrati indiani si intenderebbero alla perfezione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi