cerca

Scelte di vita e violenza della modernità

2 Marzo 2012 alle 11:30

Desidero solo fare i complimenti a Lanfranco Pace per la lettura fuori dal coro della questione No Tav e in particolare dell’incidente occorso ad Abbà. Black block? Anarco insurrezionalisti? Addirittura terroristi? Tutto molto più semplice ed impolitico, come ha ben argomentato Pace: l’arcaica difesa del proprio territorio dall’irruzione (violenta) della modernità. Difesa del proprio spazio di vita, l’unico e perciò non negoziabile. L’Europa, la Francia, il Corrierone, gli interessi forti e i conformisti deboli vogliono l’alta velocità? Se la facciano a casa loro e lascino in pace chi sceglie una vita ai margini di tutto ciò. Forse questo non è esattamente ciò che voleva dire Pace, ma è la mia conclusione alle sue premesse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi