cerca

Le basse retribuzioni

29 Febbraio 2012 alle 13:00

Ci voleva la uscita di Eurostat per provocare le prese di posizione del ministro del lavoro e dei sindacati sul livello delle retribuzioni degli italiani. Questo fatto conferma una volta di più la superficialità della nostra classe politica e sindacale cui il fenomeno dovrebbe essere ben noto e non dovrebbe invece essere, per così dire, innescato, dalla pubblicazione di una statistica europea. Ma ancora più grave è il fatto che questi “esperti” non si siano accorti (vuol dire che non hanno i numeri e la situazione sottomano) che i dati non erano comparabili, accrescendo così il timore che le loro frequenti esternazioni ed affermazioni avvengano senza una adeguata conoscenza delle dinamiche sottostanti. Meno male che sono “tecnici”!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi