cerca

Due pesi due cure

27 Febbraio 2012 alle 15:30

Ieri il senatore dott.Marin, o in merito all’assegnazione da parte dei giudici di Bari all’accesso alla cura Di Bella da parte di un cittadino affetto da tumore, ha dichiarato: “Nutro profondo rispetto per il lavoro della magistratura e tuttavia mi sembra paradossale che una terapia medica possa essere prescritta da un magistrato”. Perchè la cura Di Bella no, mentre la "cura Englaro" si?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi