cerca

I marò in India

21 Febbraio 2012 alle 15:45

Ecco un esempio di come la cattiva informazione giornalistica possa condizionare l’opinione pubblica, facendo apparire – contrariamente al vero - che l’Italia ha ragione e l’India ha torto. 1) i fatti penalmente rilevanti non si sono svolti in alto mare su di una nave italiana (apertura del fuoco), ma su di una nave indiana (morte dei marittimi); 2) vi è la piena giurisdizione dell’India, anche perché la nave mercantile, subito dopo i fatti, comunque, è entrata in acque indiane, diventando così territorio mobile indiano. 3) i militari imbarcati su di una nave mercantile non godono di nessuna immunità, se non nell’ambito di un preventivo accordo con il Paese estero ospitante; 4) la legge italiana che ha previsto questo tipo di operazioni è una c…a, in quanto tali operazioni di Polizia Internazionale DEVONO essere affidate necessariamente a Navi Militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi