cerca

Sviste simpatiche

20 Febbraio 2012 alle 16:00

Ogni docente dovrebbe ogni tanto concedersi una svista, giusto per regalare ai discenti la soddisfazione di fargli le pulci e, nella sua fallibilità, rendersi più vicino e simpatico. Non che il prof. Forte ne abbia bisogno: comunque “entia non sunt multiplicanda praeter necessitatem” è il famigerato “rasoio di Ockham” (il doctor invincibilis frate Guglielmo, vissuto tre secoli prima di Spinoza) detto molto appropriatamente “principio di economia”: quindi la regola meno applicata nelle nostre pubbliche amministrazioni. C’è speranza che anche al prof. Monti scappi, se non un accattivante lapsus, almeno una rilassata imprecisione, anche solo di pronuncia? Ne avrebbe un gran bisogno. E anche noi, che un po’ orfani della disinvolta eloquenza del nostro Cav. ci sentiamo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi