cerca

Diversamente liberi

20 Febbraio 2012 alle 15:15

Chi ha inscenato a Modena l’ostentazione di un “bacio collettivo” così ritenendo di rispondere con un gesto di libertà all’“ignoranza da squadristi fascisti” che mostra imbarazzo per le pubbliche ed esplicite effusioni di sessualità (etero, omo, trans o intergenere che siano, ndr), sappia che tale sentimento è vissuto dagli squadristi (quorum ego) con analogo senso di vessazione e costrizione personale alla violenta superbia di chi ha fatto della natura un’opinione, del desiderio un diritto e del diritto una mera procedura di ricognizione formale delle più varie aspirazioni e pretese di ciascuno. Ad eccezione di quelle degli squadristi, ca va sans dire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi