cerca

Responsabilita dei magistrati

15 Febbraio 2012 alle 10:00

Possibile che la “casta” dei magistrati nel nostro paese debba essere considerata “al di sopra della legge”? Alcuni di loro – addirittura – “utilizzano” la legge come meglio credono e non interpretandola nel modo più ampio possibile. Milano ne è un esempio. Comunque la responsabilità è dei nostri politici che, per codardia ogni volta che vengono inquisiti utilizzano la solita frase: “Ho fiducia nella magistratura”. Come è possibile avere fiducia in chi si erge al di sopra di qualsiasi giudizio? Non ho mai sentito o visto un magistrato che verifichi come il sig. Di Pietro abbia potuto superare le scuole “superiori”: nonché gli esami di laurea. Possibile che nessuno indaghi? Non è il solo, molti politici vantano dei titoli che assolutamente non detengono. Prima di dare un potere così grande, come quello del mandato di cattura, bisognerebbe formare e far funzionare la responsabilità civile degli stessi. Come da referendum del 1987.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi