cerca

Quale Europa?

14 Febbraio 2012 alle 13:30

C’è un asse Berlino-Parigi, inedito storico assoluto, che induce funesto torpore in chi sta alla periferia di questa Europa. Non c’è guerra in Europa, a memoria d’uomo, che non abbia visto Francia e Germania su fronti opposti. Ora gli europei, anestetizzati da 67 anni di pace consecutiva, sembrano felici che gli antichi nemici vadano d’amore e d’accordo. A questa Europa, pasticciona ed inconcludente, costosa ed inefficace, si perdona tutto, in nome della pace che regna sovrana tra i vecchi eterni belligeranti. Berlino e Parigi insieme possono fare e disfare a loro piacimento, vessare i deboli, prestare loro i soldi, con l’obbligo di investire in armamenti prodotti da Francia e Germania. La Grecia non sarebbe mai dovuta entrare nell'euro. Questo in molti lo sapevano fin da prima. Si poteva aiutarla ad uscire, senza troppi danni, due anni fa. Perchè non si è fatto? Questa Europa non ha alcun futuro. Portogallo, Irlanda, Spagna e, anche, Italia, sono inesorabilmente condannati a seguire, prima o poi le sorti della Grecia. Per come si è realizzata, questa unione monetaria, si sta rivelando una costosissima iattura! So bene che la soluzione non sarebbe il ritorno alla lira. Ma mi sembra un po’ pelosa la generosità di chi ti lascia scegliere tra impiccagione e decapitazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi