cerca

Responsabilità civile dei magistrati

13 Febbraio 2012 alle 18:20

Alberto Marcheselli, ex magistrato, ha scritto nel 2009 “Dietro le sbarre, la farsa della giustizia penale in Italia”, ripercorrendo la sua esperienza nella vigilanza carceraria. Intervistato sulla RC dei giudici, in relazione a quella dei medici, ha risposto citando Giovenale (Quis custodies ipsos custodes? – Chi controllerà i controllori?). In realtà la satira era rivolta a Claudio il quale, per raffreddare gli ardori di Messalina, aumentava il numero delle sentinelle notturne senza curarsi della loro fedeltà. L’attuale docente universitario ha poi espresso un concetto più profondo sulla tematica, osservando come ogni presa di responsabilità comporti un pizzico di spregiudicatezza e quindi un rischio. Un medico che tema conseguenze per il suo operato prescriverà accertamenti costosi, spesso inutili e invierà tanti pazienti in Ospedale per evitare guai. Ciò accadrebbe anche ai giudici turbati dalla prospettiva di una rivalsa. Marcheselli dimentica che i medici prima di rispondere civilmente, subiscono il giudizio penale. Sul piano civile, tutti loro sono coperti da assicurazione, visti i tempi e i luoghi comuni sulla presunta malasanità. I magistrati, al contrario, per l’esercizio delle loro funzioni, godono di sostanziale immunità. Non si capisce tuttavia per quale ragione il principio di responsabilità civile trovi la magistratura così riluttante e risoluta nel combatterlo, quando basterebbe un’assicurazione inferiore a mille euro l’anno per metterli a riparo da eventuali rivalse. Il timore di un riflesso sociale e professionale pericoloso derivante da un magistrato “sub judice” è comprensibile, così come sarebbe concreto il pericolo di guerriglia a forza di esposti per abbattere i rivali, nell’ambito di sciagurate lotte interne. L’impressione però è che si voglia continuare a mantenere non solo i privilegi attuali ma a rafforzare l’idea, negli stessi magistrati e nei cittadini, di un corpo dello stato assolutamente intoccabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi