cerca

Ora et implora

8 Febbraio 2012 alle 12:30

C’erano, nelle case di una volta, gli altarini, talvolta semplici immaginette perennemente rischiarate da una piccola lampadina o da un lume ad olio. Era lì che si implorava per la salvezza dall’imminente bombardamento, per il figlio in guerra o dalla grave malattia. E se poi le bombe ci scansavano, i figli tornavano e le malattie guarivano, ognuno è libero di pensare ciò che crede. Era la protezione della casa ed il luogo dove “la preghiera è un amuleto contro la tristezza e lo scoraggiamento dell’anima”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi