cerca

Posto fisso

6 Febbraio 2012 alle 21:14

Certo che il "movimento" giova alla carriera lavorativa: si impara di più, si cambia aria, si diventa meno sensibili a certe situazioni di isterismo tra i colleghi, insomma si diventa più spartani e più forti. C'è un sacco di gente che continua a cambiare lavoro e residenza per farsi un bagaglio intellettuale, di solito quando si fermano è perché sono già furbi abbastanza e decidono di tornare al loro paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi