cerca

Etsi global warming daretur

3 Febbraio 2012 alle 19:00

A tanti gradi sotto lo zero neppure la facile ironia soccorre lo spirito. Il fatto è che il fenomeno del cd. riscaldamento globale ha orami assunto, nella fenomenologia dell’eco-pensiero, lo stesso ruolo che nella fenomenologia del cd. pensiero-unico assume chi e/o cosa se ne renda docile interprete. L’aprioristica legittimazione di ogni delirio/teorizzazione metereologico o socio-politico che sia, ha infatti messo al bando anche la mera pretesa di argomentazione contraria. Che si tratti del pensiero unico, del politicamente corretto o dell’eco pensiero, il bando è sempre operativo: non conta accertarsi che faccia freddo o meno, se si è deciso che debba fare caldo; non conta verificare che si viva meglio in un contesto culturale piuttosto che in un altro, se si è deciso che non esiste un contesto migliore di un altro; non conta interrogarsi sulla giustezza di un comportamento piuttosto che di un altro, se si è stabilito che non esiste la giustezza in sè. Non resta che stare al gioco e fare finta di credere in ciò che si deve credere, ma comportarsi come se non ci si credesse. Etsi global warming daretur.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi