cerca

Perché i vecchi ci fanno paura (Barbara Spinelli)

2 Febbraio 2012 alle 19:15

Un timore preoccupante? La vita di qualsiasi uomo è istintivamente protesa all’eternità, da giovani il problema non si pone e il limite della vecchiaia sembra una meta lontana che si raggiungerà un giorno per decorso naturale del tempo. Poi, man mano, ci si rende conto che la vita ci alletta e la vecchiaia ci balugina l’eternità: caduca e illusoria, un’ansia di succedere all’anziano che toglie loro lo spazio di vivere occupato dall’età che non si fa da parte. A nessun giovane soccorre la memoria storica e nessuno si preoccupa della propria vecchiaia quando il tempo gliela consegnerà. L’egoismo di vivere è cieco e sordo e i sentimenti altruistici sembrano sopiti dall’ambizione di essere più che divenire. Nel 2030 i vecchi saranno il doppio dei bambini e paventa, Barbara Spinelli, in una mutazione antropologica dalla quale non usciremo se non con la catarsi generazionale della specie “homo sapiens” sul viale del tramonto. Le vicende della nostra umanità saranno costrette alle sequenze di un film italiano di fantascienza: “I viaggiatori della sera”, interpretati da Ugo Tognazzi e Ornella Vanoni. “In un fantastico futuro, quando una persona raggiunge una certa età, viene costretta a trasferirsi in un villaggio per anziani nel quale, a sorteggio si decide periodicamente chi debba ‘vincere una crociera’. Nessuno dei viaggiatori di queste ‘gite’ ha però mai fatto ritorno al villaggio, dal che i turisti deducono che i ‘sorteggiati’, in realtà, vengono eliminati”. Da questa longevità molesta deriva la frustrazione della nostra gioventù, privata dei posti di lavoro, della politica sequestrata dalla casta oligarchica, dello spazio vitale che priva di “ossigeno” la vita che respiriamo. L’anziano che non ha ereditato l’uso Esquimese che lascia la famiglia e si avvia dall’igloo, solo, sul pack, gelido e mortale. Sarà l’ecatombe che libererà la nostra generazione del pesante fardello senescente: vivente anche per loro quando la gioventù li avrà traditi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi