cerca

Avvelenatori di pane e peccatori

25 Gennaio 2012 alle 10:00

Dai pulpiti governativi ed ecclesiali si sono sentite queste parole nei giorni scorsi. Ed allora chi (lo Stato) espropria fino al sessanta per cento della ricchezza prodotta dall'onesto lavoro come deve essere definito?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi