cerca

Soviet

19 Gennaio 2012 alle 13:30

Leggevo, oggi, della proposta di istituire il contratto unico nazionale di lavoro. Ci si riempie la bocca di liberalizzazioni, di favorire l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, con grida manzoniane ad hoc, poi all’atto pratico si fa di tutto per impedirlo secondo una imperante visione sovietica del mondo; per esempio qualcuno si è mai chiesto perché il grosso delle ditte italiane non supera i 15 dipendenti? Oppure se prendo mio figlio a bottega per insegnargli qualcosa, lo devo registrare come se fosse un dipendente esterno, con tutte le agevolazioni e sconti proposti via via, salvo il particolare che la cosiddetta minimum tax triplica. Domanda dove finisce la malafede sindacal-governativa e inizia la totale stupidità?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi