cerca

Tripla A in pagella

17 Gennaio 2012 alle 18:00

Leggendo l’elenco delle tredici nazione che l’agenzia di rating più quotata al mondo beneficia di un tripla A, e considerando la classe politica e dirigenziale che ci ha governato negli ultimi 3 – 4 decenni, c’è da stupirsi che a all’Italia riconoscano un generosissimo BBB+, stesso voto del Kazakistan, se non erro. Purtroppo, cari politici, qui le raccomandazioni non servono, i trucchetti nemmeno, e soprattutto inutili sono le delegittimazioni di Standard and Poor’s che leggiamo quotidianamente sui giornali o vediamo in TV, perché, se hanno una qualche utilità a fini autocommiserativi (principale dote dei nostri intramontabili politici), non credo vengano nemmeno lette o viste dagli investitori internazionali, cinesi in primis. Ricordo quello che, probabilmente il 24 Aprile 1945, disse Mussolini: “Governare gli italiani non è stupido, è inutile”. Forse governarli bene e onestamente, invece è utile!!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi