cerca

Monti, i tre, per tre ore

17 Gennaio 2012 alle 10:30

Si muove qualcosa? Da CAF a ABC. Lo scenario di fondo è diverso, allora c’era l’opposizione, oggi manco quella. Chi dice di esserci fa melina. Ovvio, ma una differenza c’è. La C di ieri era l’anello debole, quello da attaccare per disarticolare gli altri due. La C di oggi è l’anello che appare aver le carte in mano per disarticolare gli altri due. Che infatti sono un po’ in confusione. B è ossessionato di perdere a favore degli ultraB e compagnia, A di perdere a favore di C e compagnia. Però c’è un però, C non può permettersi che A e B, perdano più che tanto. Esiste il problema del dosaggio ottimale degli ingredienti. E’comunque tassativo che non ce ne sia mai uno che, da solo, possa essere più del cinquanta per cento del totale. Altrimenti l’italico giochetto tanto caro: la moltiplicazione degli orticelli perché nessuno possa avere un campo intero, si bloccherebbe. Non siamo sul piano dello strategico "divide et impera" ma del casereccio "dividi affinché nessuno possa comandare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi