cerca

Arrangiatevi

17 Gennaio 2012 alle 19:45

Se qualcuno nutriva ancora delle speranze sul fatto che la Germania, dopo il declassamento di mezza Europa, potesse cambiare di un millimetro la sua intransigente posizione e aprire alle misure da tutti invocate per risolvere la crisi, le dichiarazioni di oggi del capo dei consiglieri economici della Merkel,Wolfgang Franz,le fanno sfumare tutte: “L'Italia può fare il lavoro da sola“. Peccato che il sig. Franz dimentichi che il problema italiano si aggrava ogni giorno di più proprio per la miope, se non addirittura colpevole, gestione della crisi che la Germania sta imponendo a tutta l’Europa. Questo “arrangiatevi” conferma che nessuno può aspettarsi nulla da un’Europa a guida tedesca, e che gli appelli di Napolitano, Draghi e Monti sono rimasti del tutto inascoltati: serve una svolta, dobbiamo smettere di presentare i nostri “compiti a casa” alla maestra Merkel che, anche se a parole ci assegna buoni voti, di fatto ci sta bocciando. Dobbiamo riacquistare quell’orgoglio nazionale che è indispensabile per far valere le nostre ragioni in un contesto ormai dominato da egoismi e finti pragmatismi che violano i più elementari principi che hanno ispirato i fondatori dell’Unione Europea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi