cerca

Le capacità giornalistiche (2° parte)

12 Gennaio 2012 alle 18:00

Mi ricordo quando i giornalisti fecero una campagna di stampa contro le banche italiane in quanto: facevano tra loro cartello, ergo costi troppo elevati, non finanziavano, come fanno le banche d’affari, le iniziative economiche, non erano banca unica secondo il noto modello tedesco. Bestie ignoranti. Oggi dopo le privatizzazioni bancarie fatte con la scusa che erano troppo piccole e potevano essere comperate da operatori stranieri, (falso in quanto il sistema bancario italiano era essenzialmente pubblico o per persona giuridica o attraverso partecipazioni e non scalabile) oggi il sistema bancario ha solo due banche che fanno mercato: Unicredit e Intesa San Paolo, quindi siamo in un oligopolio, i costi come tutti sanno sono cresciuti a dismisura e concorrenza non ce n'è. Quando entri in banca prendi il tuo numerino e aspetti (ab libitum). Oggi tutte le banche fanno tutto, dai prestiti a breve ai mutui alle speculazioni, risultato sono nella bagna! Hanno contravvenuto alla legge aurea per cui provvista nel breve deve corrispondere investimento nel breve, provvista a lungo, corrisponde erogazione di mutui, e nessuna operazione speculativa. Ergo non ci sarebbe nessuna crisi bancaria (elementare Watson). Peccato per tutto l’inchiostro che avete sprecato a difendere cause che si sono rivelate perdenti, ma questo non con il senno del poi, troppo facile, ma bastava chiedere a chi Vi avesse potuto rendere edotti su certi argomenti e non ascoltare chi invece aveva in gioco un interesse specifico (bestie ignoranti).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi