cerca

Siamo tutti Malinconici

11 Gennaio 2012 alle 16:30

Questa delle vacanze pagate sembra essere un’epidemia. Qualche tempo fa si diffuse la notizia, smentita dagli interessati, che un noto magistrato palermitano, Antonio Ingroia, e un noto giornalista d’assalto, Marco Travaglio suo caro amico, fossero stati ospiti di un altrettanto noto imprenditore poi condannato per mafia, Michele Aiello, grazie alle capacità organizzative del collaboratore di Ingroia, tale Ciuro poi condannato anch’egli per mafia. Naturalmente la cosa venne subito messa a tacere e mai chiarita. In molti cittadini è rimasto il desiderio, anche in questo caso come in altri ben più gravi, di avere certezze per un giudizio obiettivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi