cerca

Rocard e la Bce

6 Gennaio 2012 alle 13:45

La proposta, lanciata da Michel Rocard (e da Lei sostenuta col consueto vigore argomentativo da "Radio Londra") di affidare alla Bce il compito di finanziare a tassi prossimi allo zero gli Stati che a causa del soverchiante debito sovrano si dibattono nelle attuali difficoltà e sono costretti a rifinanziarsi sui mercati a condizioni molto onerose, avrebbe come conseguenza di alimentare l’inflazione (dovendo la banca di Francoforte stampare moneta per far fronte alle dimensioni imponenti del fabbisogno) e distogliere i Governi dal compito, arduo ma indifferibile, di abbattere con misure strutturali il debito che grava sulle rispettive economie e che non è l’ultima causa della mancata crescita dell’Italia. I vincoli esterni posti dall'Unione possono apparire sgradevoli e limitare la nostra sovranità, ma in fondo ci costringono a fare quel che comunque avremmo dovuto fare nell’interesse del Paese e degli italiani di oggi e di quelli di domani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi