cerca

L'elefante politico gode e il popolo bue paga

6 Gennaio 2012 alle 10:15

Ci è stato detto di fare sacrifici perchè altrimenti siamo spacciati. Monti ha finto di dare il buon esempio rinunciando allo stipendio da Presidente del Consiglio ma ottenendo da Napolitano la garanzia di un’altra pensione sicura come senatore a vita. Alle tasche dei super-ricchi si dà una grattatina. Quelle del popolo bue vengono rivoltate come calzini. Un deputato regionale siciliano si mette in tasca ogni mese 15.000 euro netti. Il parlamento italiano è il più costoso del mondo ma Camera e Senato dicono che è una bugia e il Governo, in perfetto stile Monti, non commenta. A nessun segretario di partito politico passa per la testa di chiedere ai suoi parlamentari di dimezzarsi lo stipendio per devolverlo ad un fondo, ad esempio per le emergenze da calamità naturali che certamente avremo ancora? Gli elettori, di fronte all’urna elettorale, si ricorderebbero di chi ha aderito e di chi no. Ma nemmeno quel furbacchione di Di Pietro viene sfiorato da questa idea, vero?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi