cerca

Il più freddo di tutti i freddi mostri

6 Gennaio 2012 alle 15:15

I trombettieri dell’informazione si schierano a coorte in difesa di Equitalia, la filosofia del sospetto si estende ai contribuenti, tutti evasori potenziali in attesa di essere trovati in flagranza di reato. Equitalia non è equa se eleva esponenzialmente minimi debiti fiscali, con sequestro di beni indispensabili e incommensurabili con la somma dovuta. Nessuno può pedagogicamente imporre che pagare le tasse è cosa buona e giusta; se desiderare una donna nel cuor proprio è già commettere adulterio, quanto più si deve credere che pensare di non pagare le tasse è già un crimine per lo Stato, che non conosce misericordia, perché, come dice Nietzsche, è il più freddo di tutti i freddi mostri? Il Minotauro fiscale non è mai sazio di richiedere vittime, senza che ci sia un Teseo pronto a liberarci di lui. Si presenta come giustiziere, ma la giustizia senza misericordia è satanica, esso diviene così l’Avversario con cui ci si deve accordare, mentre si è in via perché non ci consegni al giudice e questi in prigione finché non avremo pagato fino all’ultimo spicciolo, ma la somma da pagare la decide lui e se non ci stramazza non è per benevolenza ma per lentezza burocratica a uguagliare la velocità delle prede che gli sfuggono e ripiega su quelle più lente e confidenti nella equità delle leggi, che minacciano anche alla Befana di far trovare nelle calze carbone se non si acconsente alla vessazione tributaria con acclamazioni del trisagio: "Dai, dai, dai, all'evasore"!.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi