cerca

Antico ricordo

6 Gennaio 2012 alle 08:00

Non si possono abbassare gli stipendi di parlamentari e impiegati di camera e senato. Astruse formule statistiche partorite da una commissione parlamentare inefficiente ci dice che non vi è soluzione. Trenta e più anni fa i radicali tra tante idee fantasiose e altre soltanto giuste perciò subito depennate, proponevano lo sciopero del voto, contro la mediocrità della classe politica(per questo fecero eleggere Cicciolina) contro la partitocrazia, contro l’incapacità di ascolto. Pensate davvero se nell’Italia delle miopie a difesa del territorio, davvero accadesse questo. Allora davvero risorgerebbe il concetto di popolo, davvero ci sarebbe un po’ di rispetto. Per tutti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi