cerca

Il Preside

4 Gennaio 2012 alle 19:00

Amici del Foglio, perché punzecchiamo il Preside con aculei d’ironia? Non sta egli cercando di attuare quella rivoluzione liberale sintetizzata con la celebre metafora del “calzino rovesciato”? Non aveva ancora finito di ordinare le sue carte nel suo studio di Palazzo Chigi che ha varato la riforma definitiva (si spera!) dei pensionamenti. Ha subito aggredito i nodi tutti italiani del lavoro, contratto unico, licenziamenti, orari liberi del commercio, suscitando rabbia in tutte le forze del male. Non è il caso di incoraggiare questo governo del Presidente (miracolo del contrappasso!) a continuare a lavorare, invece di recriminare nostalgicamente i tempi perduti?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi