cerca

Magistrati vacanzieri

31 Dicembre 2011 alle 15:00

Lele Mora è rimasto in carcere (è un personaggio che a pelle mi è decisamente sgradevole) e il magistrato è andato in ferie. Penso che si possano paragonare i magistrati ai dirigenti di azienda di livello elevato: stipendi, privilegi, benefit, onori e oneri. Anzi, hanno molti più privilegi (praticamente irresponsabili) e molti meno oneri (nessun target da raggiungere pena licenziamento). Almeno in una cosa dovrebbero essere praticamente identici: l’orario di lavoro. Un dirigente non ha orario di lavoro, smette solo quando ha svolto tutti i compiti prioritari e quando, nel caso non li avesse portati a termine, non ha più la possibilità pratica di influire sugli eventi. E’ così difficile imporre ai pluriprivilegiati magistrati che prima di andare in vacanza abbiano esaminato e deciso almeno sulle istanze di scarcerazione presentate entro un termine ragionevole prima dell’inizio delle vacanze? Il nostro attivissimo capo della magistratura potrebbe aprire bocca o della gente tenuta in galera senza giustificazione non gliene frega niente?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi