cerca

Le Multinazionali e L'Università alla deriva ma di governo

30 Dicembre 2011 alle 20:00

Mi trovo sempre d'accordo con Laura Manganelli, forse le sue percezioni da expatriate collimano con le mie. Oggi lamenta ironicamente lo scarso livello dell'università italiana. Niente di piu' tempestivo se leggiamo Arnese sulle richieste che le 80 multinazionali presenti in Italia hanno fatto al governo in tema di occupazione. La lettura, avverto il fogliante, sarà frustrante e alimenterà qualche reazione allarmista e protezionista, forse legittima, anche se non realista. La loro prima richiesta è infatti"migliorare la disciplina per ingresso e mobilità in Italia del lavoratore extra UE, con riguardo alle professionalità medio-alte, da paesi dove operano le altre filiali". Scoperta frustrante, certo, se si pensa all'enorme disoccupazione, specialmente giovanile, che abbiamo e che non ne troverà alcun giovamento, anzi. Tuttavia rispondere solo con frustrazione è fuorviante e non realista. Evidentemente, le multinazionali trovano carente il mercato del lavoro nazionale di fascia medio-alta, non competitivo in termini di competenze,produttività ed esperienza. Meglio probabilmente ingegneri cinesi e managers indiani, canadesi o australiani. Sull'università e l'istruzione c'è poco da recriminare. Se persino i salari di docenti e professori lasciano a desiderare,se nel ranking accademico l'Italia piazza uno o due istituti tra i primi 100 mondiali, occorre arrendersi a un principio di realtà, doloroso quanto impietoso:la barca della formazione italiana affonda.Perchè -ti chiedi- non promuovere ad esempio i buoni-scuola, per dare il via a un mercato privato della formazione, la liberalizzazione del settore, la detassazione corrispondente alle spese in educazione? Anche fosse per scendere dall'intollerabile 46% in tasse, creare lavoro e seminare ottimismo. Consolante vedere gli stessi che da decenni co-pilotano "la picciol barca" alla deriva dell'Università -corresponsabili di baronaggio, scarsa competitività accademica, università di massa- ora pilotano la nave Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi