cerca

Basta Bocconi.../2

29 Dicembre 2011 alle 21:00

Il pubblico impiego continua a crescere mentre confindustria parla d’ottocento mila disoccupati nel 2012. Monti che fa? Tassa ulteriormente deprimendo i consumi. Un paese che preferisce disoccupare chi produce e mantiene chi non produce è un paese senza idee, senza equità e senza cervello. Cameron ha previsto settecentocinquantamila tagli al pubblico impiego in tre anni cercando di favorire lo sviluppo, noi tassiamo la ricchezza perché il parassitismo sopravviva. Si dirà che licenziare centinaia di migliaia di statali, comunali, eccetera è mandare sul lastrico famiglie, vero! Licenziare operai, commesse che creano PIL non è la stessa cosa? Si, con una differenza: che gli operai e le commesse contribuiscono a mantenere scuole e ospedali, gli altri no. La medicina amara, non mi sfugge la gravità della situazione, è ridimensionare il pubblico impiego con salassi adeguati, non mandare sul lastrico lavoratori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi