cerca

Giorgio Bocca

27 Dicembre 2011 alle 20:00

Di Bocca mi ha sempre irritato la faziosità elevata a civetteria: non posso però dimenticare la sua biografia di Togliatti,che lessi da giovane. La prima volta che da sinistra qualcuno aveva il coraggio di scrivere qualcosa di così tagliente e precisa, senza falsi pudori: Faceva capire davvero chi fosse "il migliore"; é fu una bella rivelazione, in tempi in cui a sinistra dominava, molto più di oggi, l'ipocrisia. Non fosse che per quello Bocca andrebbe comunque ricordato con ammirazione e rispetto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi