cerca

A caval donato si guardain tasca

27 Dicembre 2011 alle 10:37

Sempre forte il direttore Patruno, al quale facciamo i più caldi auguri di buon anno, nel suo "Guastafeste" sulla spettacolarizzazione della solidarietà ( Gazzetta del Mezzogiorno 24/12). Tutto è bene quel che va a finir in bene, ma nella beneficenza a gratis spesso si nasconde un investimento con relativo ritorno. Non si aprirà loro, per questo, il regno dei cieli chè " la carità che non costa niente il cielo l'ignora", figuriamoci quella che, di poi, rende.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi