cerca

Come perdere una trattativa prima di cominciarla

24 Dicembre 2011 alle 14:00

Tenere una cattedra universitaria abilita a condurre trattative sindacali? Da esperienze in merito, so che quando si avanza al sindacato una proposta allettante, per indurlo ad accettarne una indigesta, per lo più questi non rifiuta il confronto su base “do ut des”. Ma prima esige di trattare i due termini separatamente, poi induce la controparte a impegnarsi su un oneroso “des”; e, avendo ormai il coltello dalla parte del manico, concede un suo “do” ridotto a poca cosa, giusto quel che basta al cofirmatario gabbato per vantare coram populo la bontà dell’accordo sottoscritto. Il ministro Fornero si è già portata avanti col lavoro, inoltrandosi in un ritorno all’assunzione per tutti a tempo indeterminato, e in una riforma complessiva degli ammortizzatori sociali. Ovviamente, la cancellazione della flessibilità “in entrata” propria della riforma Biagi disincentiva le assunzioni ed è una ulteriore causa di disoccupazione e recessione; ma che importa, una più una meno … E ammortizzatori riesumati dal welfare del ricco nordeuropa di quarant’anni fa dovranno essere pagati da un nuova gabella (“di scopo” o, a scelta, “di solidarietà”); ma che importa, una più una meno… E la modifica dell’art. 18, ovvero completamento della riforma Biagi? Ridotta a un lapsus liberista del ministro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi