cerca

Gaber aveva ragione quando diceva questo è di sinistra, quest'altro di destra...

23 Dicembre 2011 alle 12:56

Con quel poco di cervello rimasto, tento di pensare: è vero che Berlusconi non ha fatto questo e quello ma, naturalmente, nessuno dice ciò che ha fatto, mi chiedo, se oltre al divulgare il privato del citato, le opposizioni, senza che il Cav. avesse fatto qualcosa "di destra", hanno sovente affiancato la sua immagine a quella del duce, se gli avessero consentito di fare ciò che fa l'attuale Governo, come l'avrebbero mai definito se non uno sporco fascista? Il fatto è che vien difficile affiancare coloro che si definiscono "di sinistra" a Togliatti, Pertini, Nenni, Pajetta, Berlinguer che, naturalmente, si staranno rigirando nella tomba per il tempo sprecato nel "club delle portinaie prima" e dire: Obbedisco! ora. E non difendo ne Berlusconi e neppure il suo Governo, non sono politicamente attrezzato e neppure ho l'intenzione di farlo. Valuto, ascolto la gente, i politici, leggicchio, come farebbe un qualunque stundentello di scociologia politica e forse neppure; sono semplicemente uno degli "spremendi" che già s'adagia, con vasellina, sullo spremiagrumi. Pensavo anche a quel "burlone del Silvio" (mi scusi) a quando a esternato quell'apprezzamento sulla complessione fisica della Feld Kancelliera riferendosi, in particolare, a ciò che è posto in fondo alla colonna verterbrale, insomma alnaturale cuscino portatile. Bene, a mio modesto avviso, credo che l'espressione c....a, si riferisse a: "di pietra", ovvero irremovibile. Se così fosse, ho la strana sensazione che avesse ragione. A proposito della autodefinitasi Sabauda ed anche severa, di certo è così, come quel sornion sorriso che ricorda altri sorrisi; che lo diano in dotazione a chi appartiene a quel circolo? Io sono per metà Piemontese e per l'altra metà orgogliosamente Italiano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi