cerca

La corruzione privata

22 Dicembre 2011 alle 09:30

Con 60 miliardi di danni all'erario ogni anno, la corruzione "annidata nelle Pubbliche Amministrazioni" tiene lontani gli investimenti esteri dal nostro paese, che sta al 69esimo posto nel mondo nelle tabelle dell'indice di percezione della corruzione di Transparency International, scendendo dal 63° in soli due anni. Il 16% degli investimenti si perdono quando si scende di un solo gradino: avendone scesi 5 in due anni, gli IDE verso l'Italia si dovrebbero essere eclissati. A fronte di questi dati - nerissimi - presentati dalla Corte dei Conti - che per inciso ha lavorato bene assai, se nel 2010 ha recuperato (pensate!) 200 e passa milioni di questi soldi da cui lo Stato e' stato frodato - il nuovo Ministro della Giustizia Severino ha pensato bene di rivolgersi altrove. La sua attenzione infatti sta tutta nell'emergenza carceraria (che ha portato all'amnistia mascherata), e "ad un altro tipo di corruzione, quella che non coinvolge i Pubblici Ufficiali"! Gia', la corruzione interna alle imprese, tra privati. Si tratta, come il Ministro ha spiegato a Repubblica, di una nuova figura giuridica. Ovviamente sara' fenomeno diffusissimo, con tanta criminalita' che c'e' in giro, ma ci sfiora il dubbio che tirare fuori le nuove figure di reato, davanti a tanto malaffare pubblico, sia una misura diversiva, davanti alle mani legate che ha chiunque affronti il fenomeno denunciato dalla Corte dei Conti: come dire, dimentichiamoci quei 60 miliardi all'anno...Ma certo e' che nel privato, ne troveranno delle belle, e magari a capo di una unita' investigativa che va a frugare nei tabulati delle telefonate "tra privati" - spendendo l'ira d'Iddio in intercettazioni - chissa' che non ci finisca per caso qualche bel funzionario della pubblica amministrazione, insospettabile e capace di far diventare quei 60 milioni...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi