cerca

Tobin tax: cosa si aspetta?

16 Dicembre 2011 alle 10:41

Dal nome, del premio Nobel, Tobin che la propose nel 1972 è una tassa con l'intento di colpire, in maniera leggera, tutte le grandi transazioni sui mercati valutari, penalizzando le speculazioni a breve termine ("derivati" compresi), speculazioni anche con vendita e acquisto di monete; con bassa percentuale di applicazione tra lo 0,05 e l'1% secondo i settori. M. Monti: "Pronti a introdurre la Tobin tax". L'Italia, ha aggiunto Monti, è disposta a riconsiderare la posizione del precedente governo contrario a tale tassazione ...spiegando che questo è anche un mezzo, in prospettiva, per arrivare ad una riduzione delle tasse sulle famiglie e Imprese...ma così stante, perchè prima di "macellare i soliti noti", non si è anticipata questa nuova possibilità (con giudizio favorevole anche da PD A. Finocchiaro) ? Per il Governo Monti, la Tobin (prof all'Università di Yale - USA - dove si sono conosciuti con il ns. Monti ngli anni '70)tax..."un impuesto parà el desarrollo de los paìses pobres"(leggo da Internet)..nove gli Stati U.E.con forme di Tobin tax..Allora verrebbe da chiedersi: se questa tassa risolve problemi con forte gettito in miliardi e "conviene" per lo sviluppo di Paesi poveri ...beh, allora, noi che ci facciamo nei G7 (lo stesso valga per Francia e Gran Bretagna applicanti la Tobin) ? Già...il governo Berlusconi avrebbe lasciato a Monti anche questo...soltanto interessati a portare a termine la legislatura...e dopo le grandi polemiche sulle "entrate" dei parlamentari... ora stanno facendo, quasi a gara, nel voler fare i "volontari" a costo zero. Saluti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi