cerca

C'e' un Convitato di Pietra nell'Italia sedotta e abbadnonata da Silvio

12 Dicembre 2011 alle 19:00

C'e' un Convitato di Pietra nell'Italia sedotta e abbadnonata da Silvio Paolo Franchi su Ragioni/Riformista chiama in causa - sostanzialmente - il pensiero fogliante scrivendo che "le chiacchiere sulla politica svilita, sospesa, espropriata dal governo Monti lasciano del tutto indifferente la grande maggioranza dell’opinione pubblica italiana, che ha cose più gravi e urgenti, molto più gravi e urgenti, di cui occuparsi e preoccuparsi. È normale, ed è anche giusto, che sia così. Perché si tratta appunto di chiacchiere, e di lamentazioni impotenti". Poi, dando (quasi) ragione a Scalfari, cassa vent'anni di berlusconismo/antiberlusconismo chiedendsoi: "È cambiato in profondità il linguaggio stesso della politica e, nella politica, quello del corpo. Si potrebbe continuare all’infinito, ma le domande resterebbero sempre le stesse: possibile che tutto questo sia nato dal nulla, e poi sia svanito d’incanto, e non abbia lasciato traccia, e non ipotechi almeno in parte il nostro futuro?". Insomma l'eclisse della politica della seconda repubblica, insieme all'eclisse del corpo (tumefatto, come a Piazza Duomo) del premier/dittatore. Ferrara dalle sue parti ci riporta della crisi del contropotere santoriano - che ha comunque scoperto che le tasse significano, almeno oggi in Italia, recessione, come anche reso palese dal neo-governatore di Bankitalia -, come una assenza del "mattatore" sulla scena. L'elefantino pare l'unico a percepire con chiarezza un Convitato di Pietra", leader potenziale di un'Italia che non c'era e che Berlusconi ha plasmato, nascosto tra potere e consenso, ivestitura popolare, linguaggio della politica e istanze profonde del popolo dei "givers" (ancora maggioranza) sedotti e abbandonati da Sua Emittenza, e da quella sua "genuinita'" tutta speciale -. La politica e' in rotta, ma le istanze che portarono Berlusconi ad essere legittimamente eletto - quanto delegittimato dalla classe dominante - sono tutte la', intatte: non sono state erose e non lo saranno ne' dai tecnici ne' dagli okkupanti della coscienza collettiva.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi