cerca

Senectus ipsa morbus est

9 Dicembre 2011 alle 18:00

Secondo Terenzio "Senectus ipsa morbus est": i risparmi previsti dalla riforma previdenziale potrebbero essere vanificati. Avvicinandosi al settantesimo anno d’età, più alte saranno le probabilità di assenze dal lavoro dovute a malattia Forse non si è tenuto conto del fatto che prolungando l’ età lavorativa si dovranno sostenere maggiori spese per l’ assistenza sanitaria e per le incrementate assenze dai luoghi di lavoro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi