cerca

E Santoro scoprì che le tasse non sono bellissime

9 Dicembre 2011 alle 16:30

Santoro, mentre si chiede se il premier professore che va a Porta a Porta, invece di rispondere le domande dirette dei giornalisti, e' un vero cambio di passo, scopre che non indicizzare le pensioni, mettere l'ICI sulla prima casa e innalzare l'IVA hanno un effetto deprimente sula produzione industriale, che sta gia' scendendo in un trend negativo. Nel frattempo, da Bruxelles si "santifica" il deficit spending dicendo addio al keynesismo, e anche ad ogni speranza che i governi - e Dio sa cosa significa questo per l'economia statalista e socialista d'Italia - diano frustate al cavallo dell'economia. Mentre l'Angola soccorre - e si compra - il Portogallo - urge un pamphlet titolato "I dissennati" per celebrare, con nomi e cognomi, gli autori continentali di questa "Follia" con cui va chiamata dal 2011 la nostra moneta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi