cerca

Ma che bello andare in tivù!

7 Dicembre 2011 alle 14:49

Ascoltando Fornero & Catricalà ieri sera su Rai 3, viene davvero da chiedersi il pianeta di provenienza. Quando parlano dell'aria fritta, dei cavoli a merenda, degli angeli custodi e di tante altre cose meravigliose che abitano il paese dei balocchi. Floris disteso, pacato, sotto sotto eccitato nel trattare Maroni & Gelmini da ex. E' così che noi giovani vogliamo che sia l'Italia che un giorno, prima o poi dovremo candidarci a guidare? Quali sono i nostri veri idoli? La "granitica" insensibile fredda, per nulla fantasiosa (e quindi nemmeno artistica) Germania, o forse la perenne napoleonica, autoreferenziale, decadente Francia? Ma questa vecchia Europa diventata solo "chiacchiere e distintivo" cosa ci può riservare ancora di speranzoso e in un certo senso avventuroso? Solo tasse, trattati, banche e direttòri? Solo norme, direttive, ratings e burocrazia? Ma si può ancora sognare qualcosa senza essere completamente in trans come sta dimostrando di essere l'attuale governo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi