cerca

Quid rides?

5 Dicembre 2011 alle 14:00

Quid rides? Mutato nomine de te fabula narratur. Anche la tassa del macinato, la vessatoria legge di Quintino Sella, entrò in vigore per iniziativa di Luigi Menabrea il 1°gennaio del 1869. A seguito delle rivolte popolari scoppiate per le sue gravi conseguenze, la battaglia si trasferì in Parlamento già il 26gennaio 1869 e il Senato confermò e conferì al generale Raffaele Cadorna i pieni poteri per la repressione. La tassa fu inasprita dal governo guidato da Giovanni Lanza per iniziativa di Quintino Sella e ancora sotto Marco MInghetti, portando infine alla crisi del suo governo e alla caduta della Destra storica. Giunta la Sinistra al potere, il governo presieduto da Agostino Depretis non abolì subito la tassa, adottando inizialmente una politica di moderata gradualità. Nel 1879 la tassa fu ridotta solo in parte a causa dell'opposizione della Destra in Senato, la quale ottenne che l'imposta fosse mantenuta per quasi tutti i cereali. … A seguito dell'introduzione della tassa scoppiarono in tutta Italia violente rivolte, che furono represse duramente, a volte nel sangue. Non saremo n Grecia?) Siamo alla tosatura delle pecore: “Uccelli di rovo” (The Thorn Birds). Anche in quello sceneggiato TV si gareggiava fra tosatori a chi prima e meglio tosasse le sue pecore: e senza lacrime.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi