cerca

Che meraviglia salviamo i bambini con lacrime di donne

5 Dicembre 2011 alle 13:00

Quando ho sentito il salva Italia per i bambini , ho una fitta al mio cuore inacidito . Quando poi mi è stato riferito che non è colpa degli europei se noi in questi anni ci siamo comportati male, ho una fitta al cervello : siamo entrati al 120% di debito sul PIL e la Germania con Francia e ahimè noi ( anzi voi perchè non è stato chiesto ai cittadini ) hanno / avete fissato un tasso di cambio che permetesse loro di esportarci anche i mandarini maturati nei frigoriferi. Forse avevate/ avevano letto 12% e omesso lo zero ? Beh, allora siamo stati noi che non sapendo le lingue , abbiamo mimato uno zero preso volgarmente con altro gesto. Mi sono messa un cilicio , poi una ministra piange commossa alla parola sacrifici e san Monti le porge la mano e la conduce alla fine del groppo alla gola grosso come il suo brillante. E mi sono sentita tanto tanto donna, non rappresentata dalla signora forse in quota rosa. Mi sono allora tolta il cilicio, poi però ho visto il ministro Giarda , con un udito fino che si volta verso Corrado e commenta , come abbiamo tanto parlato con il mio amico Corrado...compagni di merende? Beh allora mi sono alzata ho tolto due pomodori dal frigo e li ho spiaccicati sullo schermo TV. Ridatemi la lira, andate dalla Cancelliera ditele che da ora in poi paghiamo tutto in lire, nessuna birra tedesca, nessuna macchina tedesca ..ma basta piagnistei! Avete sbagliato, vi abbiamo creduto , ma ora il lupo ci sbrana e il cacciatore non c’è perchè siamo tutti verdi. Fissate un tasso di cambio e smettetela . Meglio uno shock che uno stillicidio inutile

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi