cerca

Tagli strutturali prima dell'Ici

4 Dicembre 2011 alle 13:00

Al Presidente Napolitano, sulla situazione : "C'è bisogno di un grande sforzo politico...", risponde la voce dell'irresponsabilità :"Senza di noi non si va da nessuna parte !" ; "Lasciamolo lavorare"...e ricattano. Con il nuovo Governo, la macchina delle Istituzioni e credibilità hanno un ritardo di efficienza... da recuperare al più presto. Soprattutto quando legata alla prospettiva che si dovrà arrivare a cedere "parte della sovranità nazionale" in cambio di aiuti...in cosa consisterà allora per l'Italia ? Al direttore del Financial Times, richiesto di dove metterebbe i propri soldi (nella recente puntata di "Piazza pulita") : "In Asia, perchè la crescita è lì". Mah, sembrava di aver letto che anche la Cina, con il 2012, potrebbe temere prospettive di recessione (come l'Italia dal febbraio prossimo ?)...secondo gli Esperti...altro che acquisti del debito pubblico nell'Eurozona. Tale intervista al suddetto direttore che, poi, terminava con un pesante "buffone" per il nostro ex Premier e che, subito, faceva risentire il presente giornalista N. Porro...già, pensare che con una diversa condotta si sarebbe evitato il tutto ?...No, eh. Ma l'ipotetica vergogna è per chi la riceve o per chi la rinfaccia ? In un momento così...essere pure contrari ad una opportuna Patrimoniale? E poi si viene fuori con lo spread inalterato, rispetto al pre-dimissioni ?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi