cerca

Monti riuscirà a compiere il miracolo?

1 Dicembre 2011 alle 09:30

Grande estimatore di Mario Monti, ho apprezzato moltissimo la fulminea svolta presidenziale, pensando che, finalmente, l'attrezzato castigamatti avrebbe rimesso tutto a posto. Certo, non ho mai dimenticato che Amintore Fanfani, quand'ero giovane, presentò un programma straordinario, ma, tempo 15 giorni, i signori (che allora non erano castali) glielo smantellarono tutto. E Fanfani non era solo un bravo professore, ma anche un politico navigato, per me il migliore. Era un toscanaccio e non un varesotto, però la casta di oggi non è neppure l'ombra di quella categoria di politici e questo mi ha fatto ben sperare. Ostellino subito pronosticò con realismo che Monti avrebbe fatto solo quello che la casta gli avrebbe permesso di fare, eppure non mi avvidi che la profezia si stava avverando quando appresi (come tutti), che non aveva potuto chiamare al governo Amato e Letta (Gianni, naturalmente). Un altro piccolo fatto ha cominciato a farmi dubitare: un uomo eccezionale, in una situazione eccezionale, non può perdere tempo ad andare nel salone del proprio parrucchiere (anche se di domenica). Se non fa andare a casa sua il parrucchiere, può riuscire a far rigare quella casta che non conosce limiti alla propria impudenza? Eppure voglio sperare in un miracolo, anche in quest'epoca di anticlericalismo galoppante.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi